Press "Enter" to skip to content

La Nuova Zelanda mostra come si sconfigge il Covid

Giulio B.
(@giulioenrico)
ASIA

Oceania

Nuova Zelanda

Avete letto che la Nuova Zelanda è ormai Covid free no? Restrizioni tolte e tutto scorre normale. Quindi? Quindi bravi loro. Quando prendi le misure giuste, nei tempi giusti e seguendo gli esperti le cose ti possono andare davvero alla grande. Poi uno legge i sondaggi secondo i quali per il 40% degli Italiani il governo Conte ha fatto meglio di tutti gli altri leader e ti viene da ridere, meglio della Merkel. Ah pure meglio di Trump e BoJo. Chi diavolo pensa che Trump abbia fatto anche solo qualcosa? O Boris? Vabbè. È indicativo della pochezza di visione e conoscenza internazionale del popolo Italiano. La colpa? Dei media troppo italocentrici.
Ma torniamo per un attimo ai Kiwi, così chiamati non per la frutta ma per un animale che, come quelli australiani, sembra fatto con gli avanzi della divina creazione. Esperienza personale che merita di essere raccontata. Tizio, a me: “Vedi che con l’estate il virus scompare?”. Io: “In che senso?” Tizio: “In Nuova Zelanda è appena sparito”. Immagino sia un terrapiattista.

Australia

In Australia un ragazzino autistico, che non parla, si è perso da quasi 24 ore nelle foreste vicino a Melbourne. Una tragedia perché la temperatura è andata quasi a 0 e la risposta del ragazzino alle ricerche potrebbe essere molto problematica, potrebbe persino scappare. Una vera tristissima vicenda che sperano tutti si concluda presto e senza tragedia.

Asia

Vietnam

Il Parlamento ha ratificato il free trade deal con la EU. Notevole passo avanti. E con il Giappone lo studio per un porto circa alla metà geografica del paese va avanti. Inoltre sono stati approvati i passi legislativi necessari per arrivare al notariato elettronico centralizzato. Una spinta per digitalizzare la burocrazia e spingere gli investimenti.

Giappone

In Giappone invece tiene banco una cosa forse secondaria per molti: lo spostamento della base americana da una parte di Okinawa ad un’altra. La base è amata ed odiata. Gli effetti economici e sociali su un’isola sono molto evidenti, sarebbe stupido negarlo, ma gli incidenti aerei sono innumerevoli e il comportamento di molti soldati è da truppe di occupazione. Ci sono stati anche stupri, poi c’è l’inquinamento, etc. Gente eletta pro e gente eletta contro, plebisciti contro la base che il governo centrale ha ignorato. Insomma, un macello. E mentre l’emergenza Covid piano piano scema, i drills, ossia le prove di coordinamento e organizzazione di tutti (non solo pompieri), in caso di disastri naturali vanno avanti e considerano l’eventualità della presenza di Covid.

Filippine

Mentre cresce il dissenso e l’opposizione al Terror Bill proposto dal governo, vengono scoperte nuove cliniche “per soli cinesi”, illegali, senza certificazioni e che curano pazienti Covid con medicina tradizionale cinese. Che definirla medicina è un insulto, roba shamanica. Problema? Il problema è che se sei affetto da Covid vai dalle autorità, contact tracing etc. Non dallo stregone! Inoltre c’è una cosa piuttosto strana e che spaventa: sono sbucati tantissimi account, fake, di studenti universitari. A cosa servano si può immaginare: dare una sorta di “credibilità accademica” a proteste, rivolte, idee…

Thailandia

Come altri paesi anche la Thailandia ha un problema: riaprire al turismo esterno, e al business, oppure aspettare di essere virus free? Dare l’accesso a visitatori può aiutare l’economia ma può riportare la crisi al punto iniziale. Il flight ban iniziò quando da un certo popoloso paese asiatico molti volarono in Thailandia, Malesia e Singapore per il ‘turismo clinico da Covid’, mettendosi in salvo dalla carente sanità del proprio paese. Ora una domanda: mettiamo che viviate in un paese dove la legge proibisce la pubblicità di alcolici. Se postate delle foto, magari di pubblicità, di alcolici, siete perseguibili? In Thailandia, dopo alcune multe, si discute di questo.

Taiwan

Piccola tragedia umana. Ricordate la notizia del sindaco della seconda città taiwanese? Quello che ha perso in serie la presidenza della repubblica ed ora nel recall anche la poltrona di sindaco? Beh, il capogruppo/responsabile del partito nella città si è buttato dal 17 piano. Suicidio.

Singapore

Singapore invece si prepara alle elezioni con delle misure molto simili a quelle Coreane. Copiare ciò che funziona non è mai male, anzi è essere furbi. Sul fronte Covid, il tracing token, un aggeggino che viene messo in borsa o in tasca per chi non ha il cellulare (o usa iPhone) verrà presto distribuito alla popolazione. La banca centrale (detta “Monetary Authority of Singapore” o MAS) ha smentito le voci circolate che a seguito dei ‘casini’ a Hong Kong vi fosse stato un ingente flusso di capitali verso Singapore. La smentita però va letta bene. Non dice che non vi sia stato da HK, dice che ve ne sono stati parecchi da diverse zone. Ai cinesi ricchi le boiate del PCC con Hong Kong non sembrano piacere.

Comments are closed.